Avvelenata

avvelenata-300x146

Basta con i suicidi di gente onesta che, per dignità, non chiede e che, anche se chiedesse, non ci sarebbe nessuno ad ascoltarne il grido di disperazione. Basta con i licenziamenti di padri di famiglia che non potranno sfamare i figli o di  giovani a cui hanno rubato  la vita, i sogni e la speranza. Basta con gli imprenditori affamati dalla Pubblica Amministrazione che ora, forse, per decreto, gli pagherà qualcosa senza però che lo Stato compensi , fino 2014,i debiti accumulati per tasse e contributi. Basta con le buste paga stravolte dalle trattenute , a partire da quelle per l’addizionale regionale: soldi NOSTRI che poi vengono spesi per comprare i gratta e vinci.

Basta con Berlusconi che continua ad auto-presentarsi come il nuovo Messia e che invece in vent’anni , tra false promesse e bugie vergognose, condotte indegne ed esibizionismi sconci, ha compromesso  crescita e sviluppo (parole di cui si abusa a sproposito) stendendo un velo nero su ogni possibilità di un futuro meno fetido di miseria. Basta con Bersani che avrebbe dovuto dimettersi il giorno dopo le elezioni,  elezioni che, sia chiaro, NON HA VINTO, ma anzi ha straperso con una campagna elettorale insulsa all’insegna dello smacchiamento del giaguaro, operazione che agli italiani, giustamente, importa meno, molto meno, della pancia da riempire . Basta pure con Grillo e i suoi vaffa teatrali: la gente lo ha votato per FARE e invece continua  solo a sbraitare e a lamentarsi dell’operato altrui. Voleva l’incarico per formare il nuovo governo senza fare mai nemmeno un nome per l’ improbabile  futuro premier.  Basta con Renzi e la sua “attitude” a primo della classe”, quel suo eloquio da  io-so-tutto-e-gli- altri-non-sanno-niente”. Basta con Vendola e la sua oratoria melensa. Basta con Monti, la Fornero e gli altri tecnici che “tecnicamente” hanno nutrito con le nostre lacrime i loro provvedimenti  disastrosi (leggi, per esempio, riforma del lavoro che indirettamente ha prodotto un milione di licenziati).

Basta pure con la Boldrini, anche se è una new entry, che si meraviglia: “non sapevo che in Italia ci fosse tanta povertà”. Carissima, ti sei candidata a ricoprire un seggio del parlamento italiano, era, o meglio, sarebbe stato  tuo dovere informarti sulla situazione del Paese anche prima di essere eletta. Affrettati a documentarti visto che la vita reale dei tuoi connazionali ti è così distante.

Basta con i sacrifici richiesti sempre agli stessi, i soliti noti, mentre i soliti ignoti continuano imperterriti a sguazzare nei privilegi. Basta con il mantra  “per non fare la fine della Grecia”! L’abbiamo già fatta quella fine! Come si può non rendersene conto? E basta con la minaccia che non incute più timore: il fallimento. Falliamo pure, l’importante è che le sanguisughe smettano di succhiarci quelle poche gocce di sangue che ci rimangono, almeno ad alcuni di noi, altri non ne hanno più.

Basta con gli anticlericali a priori che non riconoscono la grandezza del Papa nuovo: se ne avessimo uno così al Governo saremmo meno avvelenati. Perché basterebbero pochi segnali di rispetto verso la gente per accendere un lumicino. A LORO non gliene frega niente delle notti buie e dei lumicini : pensano agli inciuci (termine schifoso), agli accordi,ai si e ai no, detti così tanto per accaparrarsi un posticino in più… e visto che sono avvelenata, concedetemi un Basta! personale : Basta all’arroganza di Trenitalia e ai ritardi dei suoi treni che somigliano più a carri bestiame.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali.... Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...