CALAFRICA

calafrica Calafrica è il paradiso che in realtà è l’inferno, anzi un purgatorio infinito dove scontiamo pene anch’esse infinite di cui disconosciamo la maternità: non sono nostre le colpe per cui paghiamo, non sono nostre le colpe del disastro in cui viviamo.

Calafrica, la punta dello stivale dove si annida nefasta la puzza delle male azioni di pochi che hanno infangato le speranze e spezzato i sogni di tanti. Calafrica, il confine , terra di mezzo ignorata , sfruttata (chi la conosce, per esempio, la storia siderurgica di Mongiana?) e derubata, abbandonata a se stessa e al malaffare di coloro che prendono perché possono, perché gli è consentito.

Calafrica terra, per la stampa, di delinquenti incalliti e criminalità radicata, mai di gente per bene che lotta per sopravvivere. E se quaggiù stanno rischiando il posto un centinaio di persone, i giornali non se ne occupano. A chi importa? “Inoperosi come sono se lo meritano”. Continua…

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali.... Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...