LA DISGRAZIA DI ESSERE PENDOLARE IN CALABRIA

Oggi percorsi in treno 120km in oltre 4 ore. Se la matematica non è un’opinione, ci siamo mossi alla velocità di 30km orari. E si discute di alta velocità! E non è solo colpa di Trenitalia ma anche e forse soprattutto della mia disgraziata Regione, la Calabria, che pur imponendo le tasse più elevate d’Italia ai suoi disgraziati (è tutta una disgrazia)CITTADINI non ha mai soldi per fare niente. Impiega le risorse per sanare i debiti immensi e per farne altri, forse, ancora più grandi.
L’altro giorno un affabile capotreno (affabile in senso ironico, anzi sarcastico), alla domanda legittima “Come mai questo treno ha accumulato 35 minuti di ritardo in un’ora di percorrenza”, ha risposto “1. Siete fortunati perché viste le condizioni del materiale io non lo avrei fatto nemmeno partire 2. C’è il libero mercato, quindi…”
Eh, si… noi paghiamo l’abbonamento e siamo pure fortunati se il treno c’è… e poi quale libero mercato? Quale? Sulla tratta Lamezia-Sapri c’è solo Trenitalia, caro il mio simpatico Capotreno! Monopolio dittatoriale retto da incompetenti arroganti che se ne fregano di chi paga per viaggiare. Secondo loro pagare è un dovere. Non è così, pagare per un servizio è un dovere!
Trenitalia io ti ammazzerei… sei troppo stupida per vivere e Regione Calabria, se potessi l’addizionale regionale non la pagherei…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Meridionalità, Pendolarismo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...