TRISTEZZA PER UNA STELLA CADUTA

Whitney Houston aveva la voce e il viso di un angelo. Doni straordinari. Doni sprecati perché anche con le paillettes bisogna saper fare i conti. Non è stata la prima a finire in questo modo. Stelle che cadono dopo aver brevemente vissuto in un cielo freddo che ruba anche l’anima se non riesci a non farti divorare. Noi, gente normale, forse non arriviamo a capire. Per noi i problemi sono altri. Ma l’idea che i lustrini, la gloria, il denaro non siano tutto, che l’angoscia di vivere può colpire a prescindere dai red carpets fa veramente tanta tristezza.Forse a Whitney nessuno ha mai detto sul serio “I will always love you”…

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali.... Contrassegna il permalink.

Una risposta a TRISTEZZA PER UNA STELLA CADUTA

  1. Carmine ha detto:

    Poche parole, perfette.Peccato per La Stella dal Sorriso Immenso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...