GUARDONI DEL DOLORE

È accaduto altre volte. Ad Avetrana, per esempio. Turisti, guardoni del dolore sui luoghi di tragedie, per farsi immortalare, muniti di panini e bibite, vicino a posti dove si sono consumati delitti e altri drammi. È accaduto anche oggi: domenica all’isola del Giglio a farsi fotografare con il relitto della nave sullo sfondo o intervistare chiedendo “a che ora va in onda?”.

Quanta ipocrisia in chi dice: è un omaggio per le vittime. È protagonismo patologico!!! È l’ansia di apparire a tutti i costi, altro che rispetto per i morti. È la voglia di far parte del gossip che i media costruiscono su ogni catastrofe. È solo sciacallaggio meschino. Vergogna!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali.... Contrassegna il permalink.

Una risposta a GUARDONI DEL DOLORE

  1. DeLaVega ha detto:

    Concordio! …a parte gli scherzi, verissimo tutto, approvo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...