LA MALEDIZIONE DEI MAYA E TRENITALIA CALABRIA

TRENITALIA CALABRIA dal 1 gennaio sta applicando in modo impeccabile il criterio dell’Equità voluto dal nuovo Governo. Infatti, se parti alle 5 arrivi alle 10, se parti alle 6 arrivi alle 10, se parti alle 7 arrivi alle 10!!!

Nelle stazioni, per ingannare le lunghe attese, i pendolari stanno organizzando accampamenti d’emergenza (fornellini, bracieri) e circoli sociali. Si plaude alle capacità organizzative dell’azienda che con il suo agire facilita i rapporti interpersonali: aspettando i treni che non ci sono, si intrattengono relazioni, si fanno amicizie e , soprattutto, si scambiano sigarette e si fanno telefonate con grandi benefici per l’economia. Il monopolio tabacchi e le società telefoniche si uniscono ovviamente ai ringraziamenti.
ps: ma non è che i maya si riferivano a trenitalia calabria????

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Meridionalità, Pendolarismo e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a LA MALEDIZIONE DEI MAYA E TRENITALIA CALABRIA

  1. ANTONIO ha detto:

    purtroppo non è solo in calabria, se avete la possibilità sentite cosa succede nei treni dei pendolari (naturalmente, nn nei superveloci) del ricco nord-est

  2. DeLaVega ha detto:

    …secondo me devi cercare nelle centurie di Nostradamus, sicuramente lo aveva previsto! [go! go! go Anna Maria!]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...